Cerca
  • Nadia

Il Tau di San Francesco - il Sigillo

Aggiornato il: set 12

Ho vissuto 6 mesi ad Assisi, fino a novembre del 2019 ero ancora li. Adoro quei posti e la pace che vi si sente è palpabile. Assisi è diventata nota per essere la città natale di San Francesco. La storia di San Francesco mi affascina, tanto è che organizzavo e organizzo percorsi di crescita interiore attraverso la visita dei siti di maggiore rilevanza. (La Porta dove c'è la benedizione, Santa Chiara (dove c'è il crocifisso), La Basilica dove c'è la tomba di San Francesco etc. ogni sito rappresenta simbolicamente una tappa interiore)


Alle persone che partecipavano ai percorsi spiegavo che il Tau è l'ultima lettera dell'alfabeto ebraico e che San Francesco amava usarlo per firmarsi, che rappresentava il suo essere ultimo (l'ultima lettera...ma gli ultimi saranno i primi appunto) e un segno di redenzione (cioè di risalita in verità verso l'infinito, cioè l'anima che si incarna sulla terra cadendo in vibrazione per poi risalire verso l'infinito). Tanto è vero che il Tau si associa a San Francesco ed è molto familiare a chi conosce il Santo.


Allora non mi rendevo davvero conto di cosa fosse il Tau. Me ne rendo conto ora che ho avuto modo di approcciarmi all'alfabeto ebraico attraverso il Profilo dell'Anima che è lo studio/decodificazione del nome di nascita di una persona attraverso l'alfabeto ebraico per illuminare il loro percorso animico, trasformare lati ombra e far emergere i doni e i talenti.


Tutto nell'universo è vibrazione, anche le cose che appaiono inanimate sono composte da atomi che vibrano e producono una frequenza specifica. Per studiare più a fondo questo fenomeno vi rimando alla cimatica, la legge di risonanza e a Masaru Emoto, ricercatore giapponese che ha già lasciato il corpo e che attraverso il suo lavoro ha dimostrato l'effetto delle vibrazioni sull'acqua e sulla materia. Esponeva dei campioni di acqua a vibrazioni sonore, o derivanti da parole, o vibrazioni di pensiero e poi congelava la suddetta acqua e ne studiava i cristalli. I cristalli della stessa acqua sottoposta a vibrazioni derivanti per esempio dalla parola Amore, erano molto diversi e molto più belli di quelli della stessa acqua esposti alla vibrazione delle parole "Mi fai schifo".


Le parole e le lettere che le compongono hanno una specifica frequenza che crea. Sembrerà strano a chi non ha esplorato questo mondo, ma ogni singola lettera rispecchia la creazione divina, e ha la capacità di creare attraverso le vibrazioni che emana. Ogni lettera ha un significato molto profondo. Nel Vangelo di Giovanni vi è scritto che "All'inizio era il Verbo e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio". Sembra che gli ebrei hanno sempre saputo questo e gli hanno sempre dato una grande importanza, non solo come un versetto del vangelo, ma come verità, cioè che le lettere rappresentano e sono i mattoncini della creazione della realtà. Per gli ebrei le lettere dell'alfabeto e i valori numerici assegnati ad esse non sono solo delle semplici lettere e dei semplici numeri ma riflettono la creazione divina.


Veniamo al Tau. Il Tau o Tav, è come si è detto l'ultima lettera dell'alfabeto ebraico. Alef è la prima e rappresenta l'unità, l'Uno, l'inizio del processo creativo. Tau è l'ultima lettera, la ventiduesima, il sigillo. Come quando abbiamo scritto una lettera la mettiamo in una busta e una volta si apponeva il sigillo, segnando la fine dell'opera e l'inizio del viaggio. La creazione compiuta e l'inizio del viaggo di ritorno all'infinito sulla terra.


Nel Profilo dell'Anima il Tau viene descritto come il codice dell'Avatar, del Santo.

La lettera Tau chiude i sentieri della discesa dell'energia nel mondo della materia e li apre verso l'infinito. In passato era rappresentata da una croce, che è simbolo appunto dell'uomo come ponte tra cielo e terra. Un uomo con le braccia aperte ci ricorda la croce.


La Tau rappresenta appunto la creazione compiuta (come ultima lettera) e l'impressione di Dio nel corpo che si rivela, quindi rivelare la nostra divinità attraverso il corpo sulla terra. Rappresenta l’esito della Creazione e la totalità delle cose create.

TAV è il riassunto di tutto in tutto, la scienza integrale dell’assoluto, il mistero che si rivela direttamente nell’anima. E’ formato da una Dalet (quarta lettera) e una Nun (quattordicesima lettera) che rappresentano lo svuotamento di sé e umiltà per arrivare all'incarnazione divina. In quanto tale permette di essere al di la della vita e della morte. E' lo strumento di liberazione. La risalita.


Il Tau è il compimento, il completamento, il matrimonio tra cielo e terra, la realizzazione della propria divinità su questa terra. Esso presiede a ciò che rende capace l’individuo di sentirsi in accordo con tutto ciò che lo circonda dal granello di polvere più vicino alla stella più lontana.


Non è quindi una sorpresa che San Francesco l'abbia usata come simbolo e firma.
















29 visualizzazioni

Professionista ai sensi della Legge 04/2013

SIAF Operatore Olistico Trainer LA1254T-OP - PIVA 15250001003

Cell. 377.188.9346 Roma

Revoca Consensi